x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Cronaca

Un incensurato nascondeva una pistola in via Temenide, in manette

Operazione dei “Falchi” dopo un complesso servizio di appostamento


Una pistola in un deposito. L’ha scoperta la Polizia, in via Temenide, al termine di un’articolata operazione.

Nel tardo pomeriggio di ieri gli agenti della sezione ‘Falchi’ della squadra mobile, hanno tratto in arresto per detenzione di arma clandestina il tarantino Giuseppe D’Addario, 37 anni. Da alcuni giorni i poliziotti avevano posto ‘sotto attenzione’ il tarantino, “sospettato di aver messo in piedi una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti” si legge nella nota inviata dalla Questura. Nel corso di alcuni mirati servizi di appostamento, gli agenti avevano notato negli ultimi giorni  il giovane frequentare spesso la casa dei genitori, in una via del centro.

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 19, vedendo la sua auto, una Smart, parcheggiata ancora una volta sotto l’abitazione dei suoi parenti gli agenti hanno deciso di intervenire per un approfondita perquisizione.

I primi accertamenti hanno permesso di recuperare un mazzo di chiavi che – dopo le prime reticenze – D’Addario indicava come essere di un deposito sito in via Temenide.

Pertanto gli agenti procedevano al controllo del locale, recuperando sopra uno scaffale, all’interno di una valigetta di plastica, una pistola Norinco modello Np34 calibro 9×19 con matricola abrasa, completa di caricatore con 3 proiettili dello stesso calibro. Dopo quanto ritrovato il 37enne, che risulta incensurato, è stato condotto negli uffici della Questura e dopo le formalità di rito tratto in arresto. Su disposizione dell’autorità giudiziaria D’Addario è stato posto agli arresti domiciliari. La pistola ed i proiettili sono attualmente sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche