13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 17:00:38

Cronaca

Raffica di arresti e denunce: nei guai ladri di bici e liquori, topini da spiaggia e spacciatori

In campo una sessantina di carabinieri che hanno passato al setaccio Massafra, Palagiano e Mottola. Beccati 30 giovani che fanno uso di droga


Negli ultimi giorni i Carabinieri della Compagnia di Massafra hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio, finalizzato alla  prevenzione e repressione dei reati.

In campo oltre 60 militari della Compagnia di Massafra con l'aggiunta di personale della Compagnia di Intervento Operativo del Battaglione Carabinieri di Bari. Hanno passato al setaccio i comuni di Massafra, Palagiano e Mottola, interessati dal massiccio transito di mezzi, in occasione del week end di Ferragosto.

Nel corso di questi interventi i Carabinieri della Stazione di Palagiano hanno arrestato in flagranza di tentato furto aggravato e violazione delle prescrizioni inerenti la sorveglianza speciale, Onofrio Mastromarino, 33enne di Massafra. Il giovane, dopo essersi introdotto in un lido sito in località Chiatona, aveva sottratto ad un bagnante il proprio borsello. Il ladro è stato sorpreso dalla vittima che ha subito allertato i militari, i quali, dopo un breve inseguimento a piedi sulla spiaggia lo hanno bloccato e tratto in arresto.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, mentre il Onofrio Matromarino è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

I  militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Massafra, in altre due operazioni, hanno denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente due persone. Nel primo caso, i militari hanno controllato un 35enne, originario della provincia di Potenza che sottoposto a perquisizione veicolare e personale è stato trovato in possesso di circa 3 grammi di cocaina, suddivisa in otto dosi, nascoste all’interno di un pacchetto di sigarette.

Poche ore più tardi, hanno controllato, invece, un 21enne della provincia di Bari che, a bordo della sua autovettura, ha tentato una disperata inversione di marcia per evitare di imbattersi nel posto di controllo dei Carabinieri. Il veicolo è stato subito inseguito e bloccato e tutti gli occupanti sottoposti a perquisizione. Il conducente, il più giovane tra loro, è stato trovato in possesso di circa 17 grammi di hashish, suddivisa in tanti piccoli frammenti, il tutto nascosto all’interno degli slip. Anche per lui è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Taranto un’informativa di reato, dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

E ancora. I Carabinieri della Stazione di Mottola hanno denunciato per porto abusivo di arma bianca una persona originaria della provincia di Salerno, trovata in possesso di un bastone acuminato in metallo e di un passamontagna, rinvenuti all’interno della propria auto. Per l’uomo è stata anche richiesta al Questore di Taranto l’emissione del foglio di via obbligatorio.

I Carabinieri di Crispiano hanno, invece, denunciato un pregiudicato tarantino, resosi responsabile di due distinti furti. L’uomo avrebbe dapprima rubato una bicicletta lasciata incustodita in strada e poi recatosi in un supermercato si sarebbe impossessato di alcune bottiglie di liquore. Durante il tentativo di dileguarsi è stato intercettato e bloccato dai militari allertati nel frattempo dalle vittime.

Nel corso delle stesse operazioni sono stati beccati 30 giovani che fanno uso di stupefacenti con la relativa segnalazione alle competenti Prefetture. Complessivamente sono stati sequestrati 50 grammi di hashish, 80 grammi di marijuana, 4 grammi di eroina, 3 grammi di cocaina e un grammo di ketamina.

Sono state controllate 262 persone, 197 mezzi,  elevate 20 contravvenzioni al codice della strada e ritirate 7 patenti di guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche