29 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 28 Gennaio 2022 alle 22:49:00

Cronaca

All’Arlotta sbarcano 200 turisti francesi. Ma i movimenti alzano la voce

Alfredo Luigi Conti: non ci servono contentini. I tarantini devono poter utilizzare il proprio aeroporto


«Ancora una volta dobbiamo costatare che l'aeroporto di Taranto – Grottaglie è utilizzato a part time secondo come desidera l'Adp, dandoci qualche contentino con i voli charter. Giusto per dire, l'aeroporto lo utilizziamo anche per i voli passeggeri. Certamente, non è questo che noi miriamo, forse a qualcuno gli sta bene a noi no!».

A scriverlo, in una nota, è Alfredo Luigi Conti, presidente del movimento "Taranto, voglia di volare", in occasione dell'arrivo all'Arlotta di 200 turisti francesi sbarcati ieri mattina, lunedì 25 agosto, con due voli charter, un Embraer di Air France e un Fokker 100.

I turisti, tutti farmacisti arrivati in Italia per partecipare ad un convegno scientifico, sono stati trasportati a bordo di quattro pullman privati nel Resort di Castellaneta “Nuova Yardina”.

«Noi – insiste Alfredo Luigi Conti – proseguiamo a pretendere il rispetto per il nostro territorio, in considerazione dell'aeroporto che abbiamo. Dove sono stati spesi tanti milioni di euro per non essere utilizzato secondo le direttive dell'Enac. Per la comunita' ionica e per tutti coloro i quali desiderano venire sul nostro territorio, l'aeroporto di Taranto – Grottaglie è un diritto utilizzarlo!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche