17 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2021 alle 17:53:40

Cronaca

Pistola durante i festeggiamenti elettorali, chiuse le indagini. Stefàno rischia il processo

Nei giorni scorsi sarebbero giunte a conclusioni le indagini della Procura


Il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, rischia il rinvio a giudizio per "porto d'armi nelle pubbliche riunioni da parte di persona munita di licenza".

La vicenda è nota e fa riferimento alle ormai celebri fotografie che immortalarono il Sindaco che festeggiava la sua rielezione il 22 maggio 2012 nella sede di Sinistra Democratica per Stefàno, con una pistola che spuntava dai pantaloni.

Ebbene, secondo alcune fonti giornalistiche, riprese dalle Agenzie di stampa nazionali Ansa e Agi, nei giorni scorsi il Sindaco Stefàno avrebbe ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Taranto.

 

Uscendo dal tecnicismo legale, in soldoni il Sindaco rischia ora di finire sotto processo per la vicenda che, all'epoca finì sotto i riflettori dei media di tutta Italia. Lo stesso Stefàno, in seguito, chiarì di avere regolare porto d'armi da tempo e di portare con sè la pistola per difesa personale essendo stato piu' volte minacciato in modo pesante.

In particolare il Sindaco riferì di aver trovato persone che lo avevano atteso sotto la sua abitazione privata per minacciarlo, di non aver mai voluto chiedere una scorta di protezione e di non volere che altri, esponenti delle forze di polizia o della polizia municipale, che dipende dal Comune, rischiassero per lui la propria incolumità.

Ora, però, per quella pistola portata per strada durante i festeggiamenti per la vittoria elettorale, rischia di finire sotto processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche