16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Maggio 2021 alle 15:41:06

Cronaca

Il Sindaco Stefàno ordina: identificate quei cani

L'ordinanza obbliga i proprietari a registrare gli animali. In caso contrario scattano le multe


“E’ obbligatorio provvedere all’identificazione e alla registrazione dei cani, in conformità alle disposizioni adottate dalla normativa nazionale”.

E’ quanto ha deciso il sindaco Ippazio Stefàno che, nei giorni scorsi, ha firmato una ordinanza con l’obiettivo di “arginare il dilagare del fenomeno dell’abbandono dei cani, che alimenta il randagismo dei medesimi e che può provocare problemi per la salute pubblica, per l’incolumità personale oltre che pericolo per la circolazione stradale” ma anche per “effettuare in maniera contestuale l’identificazione e la registrazione di tutta la popolazione canina presente sul territorio comunale allo scopo di iscrivere in anagrafe il maggior numero possibile di animali in questione e consentire un controllo ed una gestione adeguati”.

Dunque, l’ordinanza sindacale obbliga i proprietari di cani a “provvedere all’identificazione e alla registrazione dei cani, in conformità alle disposizioni adottate dalla normativa nazionale; il proprietario o il detentore di un cane deve provvedere a far identificare e registrare l’animale nel secondo mese di vita mediante l’applicazione del microchip. Il proprietario o il detentore di cane di età superiore ai 2 mesi è tenuto a identificare e registrare lo stesso ai fini dell’anagrafe canina, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore dell’ordinanza; il proprietario o il detentore deve rivolgersi esclusivamente al servizio veterinario – Dipartimento di prevenzione di Taranto o a un veterinario libero professionistra, abilitato ad acceder all’anagrafe cvanina regionale, secondo modalità stabilite dalle Regione”.

L’ordinanza vieta anche “la vendita di cani di età inferiore ai 2 mesi, nonchè di cani non identificati e registrati”. 

I trasgressori saranno multati: “Chiunque violi le disposizioni – si legge nell’ordinanza del sindaco – è soggetto alle sanzioni amministrative  previste dall’art. 17 legge regionale 12/95”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche