Cronaca

Cara Mogherini, riportali a casa

Serve una nuova azione per risolvere la controversia internazionale che blocca da due anni i nostri Marò in India


Tra le priorità del neo ministro europeo agli Esteri, la renziana Federica Mogherini, ci deve essere anche l’impegno di riportare a casa i nostri Marò.

A maggior ragione oggi, dopo la notizia del malore che ha colpito Massimiliano Latorre (la figlia in queste ore su Facebook ha reso noto che le condizioni del padre stanno lentamente migliorando).

E’ vero, capita in un momento particolarmente drammatico, nel bel mezzo delle crisi Russia-Ucraina, di quella Siriana e di quella Israeliana-palestinese. Ma non per questo quella dei Marò è meno importante, se si pensa che la loro vicenda si trascina ormai da più di due anni, tra carte bollate e burocrazia internazionale.

Quella strada si è già dimostrata perdente, per questo è arrivato il momento di intraprenderne una nuova, poggiata, questa volta, su una recuperata credibilità internazionale del nostro Paese e su azioni concrete. Altrimenti, al danno (prima di tutto personale
dei nostri soldati) rischia di aggiungersi la beffa: il magnate indiano dell’acciaio che sposa la figlia proprio in Italia».

Michele Mascellaro
Direttore Responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche