TARANTO – Da Mottola ad Hollywood, passando per i parquet di tutto il mondo. E’ la lunga strada compiuta da Luigi Mastrangelo: a Style, magazine patinato del Corriere della Sera, il centrale di Mottola ha raccontato di essere vicino al debutto da attore. Un vecchio pallino del fortissimo pallavolista pugliese, oggi in forza alla Bre Banca Lannutti Cuneo ed in passato eletto come uomo più sexy d’Italia.

“Siamo ancora in fase di programmazione ma posso anticipare che il prossimo autunno mi vedrete nel ruolo di bodyguard di Uma Thurman in due lungo-metraggi con Kaspar Capparoni, Sergio Assisi, Luca Ward e Giancarlo Giannini. Sono onorato di poterle stare accanto sul set. Lei è una grandissima attrice ed è una splendida donna” le parole dell’atleta tarantino, protagonista di una seconda giovinezza visto che ha anche riconquistato la maglia della nazionale azzurra. “Rappresentare l’Italia resta un grande onore, ecco perché mi era dispiaciuto mancare l’appuntamento con la World League” la parole del ‘muro’ tarantino in occasione della convocazione a settembre 2011. “Se non altro, il riposo forzato è stato un toccasana: erano anni che non mi fermavo un attimo, tra Olimpiadi, campionati e tornei vari. Ho approfittato della pausa per ricaricare le batterie e, per una volta, guardare le partite in Tv. I nuovi compagni mi piacciono. Lavorano sodo e sono umili: nessuno si sente migliore degli altri e ciascuno si mette a disposizione del gruppo. In più, sono pieni di entusiasmo e voglia di vincere, hanno l’atteggiamento giusto per ottenere risultati importanti. E poi è un gruppo molto affiatato, in cui mi sono integrato subito: tra noi c’è già una forte amicizia. Basti dire che, quando abbiamo qualche ora di libertà, usciamo insieme”.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche