Cronaca

I “pumi” d’oro di Grottaglie alle nozze del secolo

E' tutto pronto per la festa nuziale indiana a Savelletri. Mentre a New Delhi Massimiliano Latorre è ancora grave


Mentre a New Delhi la famiglia di Massimiliano Latorre è vicina al Marò tarantino vittima di una ischemia, in Puglia – a Fasano – una famiglia indiana celebra quello che, per sfarzo e lusso, può definirsi come il matrimonio del secolo.

Inizieranno nella serata di oggi, mercoledì 3 settembre, per proseguire fino al mattino del 6 settembre, con la celebrazione religiosa
prevista per giorno 5, i festeggiamenti per le nozze di Ritika, la terzogenita del magnate del ferro Pramod Agarwal.

Ottocento gli invitati a Savelletri di Fasano. Per dire, il ‘programma’ dei festeggiamenti è stato consegnato su un opuscoletto ripiegato a fisarmonica, a forma di libro, con la copertina bagnata in oro zecchino.

All’interno, le date e gli orari dei quattro banchetti nuziali che si dislocheranno in tre diverse strutture. Saranno presenti i rappresentanti delle famiglie che detengono il 20 per cento della ricchezza indiana, insieme a un centinaio di miliardari provenienti da ogni parte del mondo.

I resort Borgo Egnatia e Masseria San Domenico ospiteranno le fasi più importanti; la Balich worldwide shows si occuperà della logistica. Imponenti le misure di sicurezza, curate dalla Questura di Brindisi, anche in ragione delle tensioni per il caso Marò.

Il senatore Nicola Latorre (Pd), presidente della commissione Difesa del Senato, ha tenuto un atteggiamento rassicurante, sostenendo che pur tenendo alta la guardia non c’è alcun motivo di temere che possano esserci disordini; i senatori Luis Alberto Orellana e Lorenzo Battista, delle commissioni Esteri e Difesa, invece, hanno sottolineato come “è assurdo che mentre Fasano diventa il palcoscenico del matrimonio dei rampolli indiani, Girone e Latorre conteranno i trenta mesi di detenzione”.

“Negli Stati Uniti, in Francia, in Inghilterra non sarebbe successo”. Prevista l’esibizione della popstar Shakira, un centinaio tra danzatori, attori, figuranti, atleti del nuoto sincronizzato animeranno la festa, in uno show ad hoc. Le hostess pugliesi, vestite con il tradizionale sari indiano, sono deputate solo a cospargere di fiori la stradina che costeggia la masseria San Domenico nel momento in cui lo sposo andrà incontro alla sposa.

Tre chef pugliesi prepareranno la cena di benvenuto in Puglia: Antonella Ricci, proprietaria del ristorante Al Fornello da Ricci a Ceglie
Messapica, una stella Michelin, insieme al marito chef originario delle Mauritius Vinod Sookar che coordinerà gli chef stranieri al matrimonio; Peppe Zullo, proprietario di Villa Jamele e Nuova Sala Paradiso a Orsara di Puglia; Pietro Zito di Antichi Sapori ad Andria.

La Chez Vous, di Martina Franca, fornirà diecimila pasti, tra pranzi e cene, fino al prossimo sette settembre, agli uomini dello staff. Lavoreranno per il matrimonio anche quindici parrucchieri e quindici truccatori baresi, reclutati dall’acconciatore del Petruzzelli, Nicola Foggetti. Made in Grottaglie la bomboniera, un “pumo”, realizzato da un artista grottagliese, per la precisione dalla bottega Fasano Ceramiche Cnf di Francesco Fasano.

Dettaglio di non poco conto: invece che di ceramica, i pumi saranno d’oro. Come il matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche