29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Novembre 2020 alle 15:43:40

Cronaca

Montanaro: il Pdl è unito


TARANTO – Un documento del Pdl, a firma del coordinatore provinciale Luigi Montanaro e dei vice Renato Perrini e Luigi Laterza, per rilanciare il progetto del Popolo della Libertà in vista delle elezioni e smentire le voci circolate ieri sul consigliere regionale Arnaldo Sala. La loro versione dei fatti nella nota che qui di seguito riportiamo integralmente. “In merito all’articolo pubblicato da Taranto Sera nell’edizione di ieri, mercoledì 21 marzo, il Coordinamento provinciale di Taranto del PdL smentisce quanto riportato nello “strillo” di prima pagina e nell’articolo interno nel quale si dichiara che, durante una riunione tenutasi nella serata di lunedì scorso, sarebbe stato accusato il consigliere regionale Arnaldo Sala di aver curato la strategia per la ricerca del candidato sindaco a Taranto.

Il percorso politico svolto nelle ultime settimane dal PdL, che ha visto il nostro partito partecipare a un tavolo con il Terzo Polo allargato per l’individuazione di un candidato unico, non è stato voluto e condotto da un singolo esponente del PdL, ma espressione di una linea politica voluta e condivisa dall’intera segreteria provinciale che, infatti, ha partecipato alle numerose riunioni tenutesi recentemente. Il tentativo di realizzare anche a Taranto un “naturale” riavvicinamento tra il PdL e il Terzo Polo -aggregazione composta da partiti che non possono condividere posizioni di governo con forze dell’estrema sinistra quali SEL e IDV- è, peraltro, “linea politica” nazionale e regionale in corso di realizzazione anche in altre importanti realtà pugliesi, in primis a Lecce dove il sindaco uscente del PdL, Paolo Perrone, sarà infatti appoggiato da alcuni partiti del Terzo Polo. Tale linea politica è stata peraltro condivisa e approvata anche dalla segreteria regionale del PdL, che nelle scorse settimane ha anche organizzato a Bari riunioni sulle prossime elezioni amministrative a Taranto, incontri ai quali hanno partecipato i consiglieri comunali uscenti e i vertici del PdL jonico. La segreteria provinciale del PdL di Taranto -pertanto- esprime, anche a nome della Direzione Provinciale, la sua piena solidarietà al consigliere regionale PdL Arnaldo Sala fatto oggetto di questo articolo di stampa realizzati, evidentemente, sulla base di notizie propalate ad arte da chi intende infondere nell’opinione pubblica una immagine negativa e distorta del PdL tarantino. Ringrazia, inoltre, Arnaldo Sala per gli sforzi compiuti negli ultimi anni, quale vicecoordinatore provinciale del partito, nel tentativo di organizzare anche nel capoluogo della provincia il nostro partito, pur in assenza degli organi deputati a farlo, organi espressione di un congresso cittadino che, auspichiamo, possa essere celebrato quanto prima e al quale, ne siamo convinti, si registrerà una straordinaria partecipazione di iscritti, come avvenuto in occasione del recente congresso provinciale. Confermiamo che anche a Taranto il PdL è un partito vivo e in cui si registrano importanti fermenti positivi e costruttivi, tanto che, dopo la nota rinuncia di due candidati della cosiddetta società civile, nel giro di poche ore la Segreteria Provinciale di Taranto ha raccolto importanti e significative disponibilità di numerosi iscritti, simpatizzanti ed “indipendenti” a candidarsi alla carica di consigliere comunale nella lista del PdL, nonché -sempre di intesa con la segreteria regionale- sta alacremente lavorando per la individuazione del candidato Sindaco di Taranto che meglio può raccogliere le istanze della intera città. Siamo certi che il 6 e 7 maggio prossimi il nostro sarà il primo partito della Città, anche grazie alle suddette autorevoli disponibilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche