28 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 28 Gennaio 2022 alle 07:47:00

Cronaca

Coltello in pugno rapina un supermercato. Ma finisce in manette

Colpo da 4.500 euro. Ma la fuga dura poche ore


Ieri mattina, sabato 6 settembre, intorno alle 8,00, è giunta una richiesta di soccorso al “112” in cui si segnalava che, pochi istanti prima, a Lizzano, vi era stato un assalto al supermercato “PAM”, in via Regina Margherita.

In azione un uomo con il volto coperto da un passamontagna che, armato di coltello, pochi istanti dopo l’apertura dell’esercizio commerciale, si era fatto consegnare, sotto la minaccia dell’arma, la somma di 4.500 euro custodita negli uffici del supermercato. 

Il malvivente, con l’ausilio di un complice, si è poi dato alla fuga a bordo di una Fiat 500, vecchio modello, di colore rosso.

A questo punto è scattata una autentica caccia all'uomo anche grazie alla descrizione delle caratteristiche somatiche del rapinatore e l’indicazione del modello del mezzo di fuga.

Gli uomimi della Compagnia Carabinieri di Manduria, in particolare, sono riusciti, dopo una capillare battuta di ricerca, ad individue la vettura in contrada “Madonna della Camera”, nell'agro fra Lizzano e Roccaforzata, nei pressi di un parco fotovoltaico.

Le ulteriori ricerche hanno dato i risultati sperati e infatti, all’improvviso, i militari si sono imbattuti in una persona che, per caratteristiche somatiche ed abbigliamento, corrispondeva esattamente al ricercato. L'uomo, evidentemente sorpreso di essere stato individuato in una zona così isolata, vistosi scoperto, ha tentato una fuga disperata fra i campi. Ma è stato bloccato dai Carabinieri. L'uomo, Marino Luigi Marzo, 42enne di Lizzano, è stato quindi accusato di rapina aggravata e ricettazione di autovettura e condotto presso la casa circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche