Cronaca

Dal cemento spuntano… fiori. Via Socrate, la strada dimenticata

In alcuni punti le piante che crescono tra le fessure dei marciapiedi arrivano a sfiorare il metro d’altezza


C’è chi si lamenta delle cacche sui marciapiedi e chi… dei fiori. 

La segnalazione ci arriva da via Socrate, una strada lunga poco più di cento metri, che si imbocca girando a sinistra dopo aver percorso via Cugini.

Quella strada è molto frequentata anche perchè è installata una delle fermate degli autobus dell’Amat. Proprio su quel lato della carreggiata si trova il marciapiede finito sotto la lente d’ingrandimento di alcuni residenti della zona. Tra le fessure che uniscono i cordoli alla pavimentazione spuntano erbacce e sterpaglie che continuano a crescere in maniera spontanea e incontrastata.

Sì, perché quelle piante, in alcuni punti, arrivano a sfiorare il metro d’altezza. A questo punto c’è da chiedersi: da quanto tempo, da quelle parti, non si vedono gli operatori impegnati nella pulizia delle strade? Certo, a dirla tutta, potrebbe registrarsi un conflitto di competenze visto che ad intervenire, a questo punto, dovrebbero essere gli operatori impiegati nella manutenzione del verde pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche