20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca

Una piantagione di marijuana nel cortile di casa: arrestati. Sequestrati 2 kg di droga

Blitz dei carabinieri in uno stabile


AVETRANA  – In casa una piantagione di marijuana: l’attività investigativa posta in essere dai Carabinieri della stazione di Avetrana, finalizzata al contrasto dell’uso di sostanze stupefacenti specie nell’ambiente giovanile, è culminata ieri sera nell’arresto, per detenzione illecita di 2 chilogrammi circa di marijuana e di 45 piante di cannabis, di Luigi Torino, pregiudicato e di C. M., incensurato, rispettivamente di 44 e di 25 anni, entrambi residenti ad Avetrana.

L’attività posta in essere dai due, aveva permesso di abbattere i “costi di produzione”, massimizzando gli utili provenienti dallo smercio dello stupefacente, poiché si erano dotati di tutto l’occorrente per coltivarla, produrla e confezionarla, per poi rivenderla al dettaglio, attraverso il più giovane dei due, ben inserito nell’ambiente giovanile del suo paese nonché di quello dei paesi limitrofi.

Nei giorni precedenti all’arresto, una minuziosa attività d’indagine, consistita in appostamenti, pedinamenti e riscontri, ha permesso di individuare nel giardino dell’abitazione di Torino il luogo in cui erano state messe a dimora 45 piante di cannabis indica ed in un locale dell’attigua abitazione, il laboratorio ove veniva lavorato e confezionato lo stupefacente.

Alle prime ore del mattino, i militari operanti, hanno dato corso alle perquisizioni domiciliari nei confronti di Torino e di C. M. Il valore dello stupefacente sequestrato è stimato in 10.000 euro circa. Nel contesto della stessa attività d’indagine è stato altresì denunciato un uomo originario di Avetrana per favoreggiamento personale. Gli arrestati sono stati portati in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche