21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 06:00:01

Cronaca

Rapine e furti, scattano arresti e denunce


TARANTO – Tre arresti ed undici denunce: è il bilancio dell’operazione con la quale i poliziotti della Questura hanno dato scacco ad un gruppo di rumeni, accusati di rapine e furti. Il blitz è stato condotto dagli agenti della Mobile, dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dell’Ufficio Immigrazione. Sono stati sottoposti a fermo Ciprian Laurentiu Pandel, per rapina e lesioni ai danni di una giovane donna tarantina ed una coppia di coniugi, Virgil Stenescu e Amalia Cobzariu (nella foto), per rapina e lesioni in concorso tra loro, ai danni di una loro connazionale.

I fatti risalgono, rispettivamente, al 17 ed al 18 marzo. Tutto nasce da un controllo all’interno di uno stabile di via Capecelatro, interamente occupato da diversi nuclei familiari di cittadini di nazionalità rumena. Durante l’ispezione all’interno dello stesso stabile è emerso che gli alloggi erano forniti di elettricità, attraverso pericolosi allacci abusivi alle cassette elettriche dell’Enel, poste all’esterno della struttura. Nel prosieguo dell’operazione 11 cittadini rumeni sono stati accompagnati in Questura: nei loro confronti è stato adottato il provvedimento di allontanamento. Altrettanti sono i loro connazionali denunciati per furto di energia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche