22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

Colpo in profumeria, scattano le manette

I carabinieri hanno notificato un provvedimento restrittivo ad un giovane: aveva preso di mira il negozio di un ipermercato


E’ stato arrestato per un furto compiuto in una profumeria situata in un ipermercato. I carabinieri della stazione Taranto Principale e del Nucleo radiomobile hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare, firmata dal gip del tribunale jonico, al trentunenne Vito Saverio Mossa.

Secondo l’accusa il giovane, violando tra l’altro l’obbligo di dimora, si è impossessato di profumi esposti sugli scaffali dell’esercizio commerciale situato nella galleria dell’ipermercato.

Mossa aveva finto di fare degli acquisti nella profumeria e si era impossessato di profumi del valore  di diverse centinaia di euro. Aveva nascosto la refurtiva in una borsa ed era subito uscito dal negozio. Il titolare, però, si era accorto dei movimenti sospetti del giovane e lo aveva fatto bloccare.

Erano intervenuti i carabinieri. Il 31enne era stato trovato in possesso della refurtiva,  che era stata subito restituita al proprietario dell’esercizio commerciale, e segnalato  all’autorità giudiziaria.  Ora è arrivato l’ordine di arresto disposto dal giudice delle indagini  preliminari. Mossa deve rispondere di furto aggravato e di violazione dell’obbligo di dimora. Prosegue, quindi, l’attività di carabinieri e polizia per il contrasto dei furti che da un pezzo sono aumentati in maniera preoccupante.

Nelle ore precedenti era finito in manette uno specialista dei furti su auto.

Un 59enne vecchia conoscenza delle forze dell’ordine era stato sorpreso in via Cugini. Aveva già rotto il deflettore di una macchina e stava per aprire la portiera quando è stato bloccato dalla polizia.

Nelle stesse ore i carabinieri hanno notificato provvedimenti restrittivi a due persone che devono scontare una pena per furti compiuti in due abitazioni e in un’azienda di materiale ferroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche