22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 16:48:29

Cronaca

Patteggia e torna libero l’ex assessore provinciale Umberto Lanzo

Era stato trovato in possesso di un fucile rubato


Patteggia la pena e torna libero l’ex assessore provinciale Umberto Lanzo, che era ai “domiciliari” per la detenzione di un fucile rubato.

L’ex amministratore, difeso dall’avvocato Angelo Masini, ha patteggiato a un anno e mezzo di reclusione con sospensione della pena.

Nel corso di una perquisizione Lanzo era stato trovato in possesso di quattro cartucce calibro 12 che aveva nascosto nelle tasche dei pantaloni e delle quali non aveva saputo indicare la provenienza.

La perquisizione era stata successivamente eseguita alle pertinenze dell’abitazione di Lanzo dove, occultato tra le fronde di un albero del giardino, era stato invenuto un fucile sovrapposto calibro 12 marca Rizzini, rubato a Lizzano in un’abitazione di un cittadino che lo deteneva regolarmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche