24 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Gennaio 2021 alle 14:34:27

Cronaca

Mezzanotte di fuoco a San Giorgio. Nuovo attentato a Grimaldi

Due pneumatici bruciano nella notte davanti l’abitazione del Sindaco


SAN GIORGIO – Mezzanotte di fuoco in via Toselli. A bruciare è ancora una volta il portone dell’abitazione del sindaco Giorgio Grimaldi.

Per la terza volta in due anni il primo cittadino è tornato nel mirino degli attentatori. Stesse modalità delle precedenti occasioni. Con la differenza che questa volta a bruciare sono stati due differenti pneumatici, uno disposto davanti all’ingresso del garage e l’altro sugli scalini del portone di casa.

Poco dopo la mezzanotte il sindaco è stato svegliato da alcuni vicini che, notando le fiamme, hanno dato l’allarme.

Non è nemmeno servito l’intervento dei vigili del fuoco per domare l’incendio. Il sindaco, aiutato dai carabinieri che subito sono accorsi sul posto, è riuscito ad allontanare i pneumatici. In particolare quello che era stato appeso alla maniglia del portone del garage. Il maggior danno si è registrato proprio qui. La maniglia è completamente sciolta e il portone e parte del marciapiede sono anneriti. Invece, il pneumatico lasciato sugli scalini del portoncino d’ingresso non ha nemmeno preso fuoco.

Tanta paura e, fortunatamente, pochi danni. Ma l’aspetto inquietante è che non è la prima volta che accade. Tre volte in poco tempo.

Nella zona purtroppo non ci sono telecamere che potrebbero aver registrato movimenti tali da dare una traccia agli inquirenti. Le indagini sono comquneu state riaperte. Nella caserma dei carabinieri di San Giorgio, il maresciallo Adriano Meleleo sta raccogliendo tutti i dettagli della storia per cercare di ricostruire i fatti.

C’è un elemento però che fa riflettere ovvero che in tutte e tre le occasioni sono stati incendiati dei pneumatici.

Intanto in paese c’è sconcerto. Alcuni  vicini di casa non si sono nemmeno accorti dell’accaduto e con meraviglia, ma anche con angoscia, commentano: Ma chi può essere stato e perchè?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche