Cronaca

Assalto ad una sala giochi. Preso uno dei malviventi, ricercato il complice

In azione i carabinieri di Manduria dopo il colpo messo a segno sabato sera


Nella prima serata di sabato a Manduria, un giovane con il volto coperto da passamontagna ha fatto irruzione in una sala giochi della centralissima via Imperiali e, sotto la costante minaccia di un coltello, si è fatto consegnare dai proprietari un borsello (contenente documenti d’identità, carte di credito ed il bancomat), le chiavi di casa, della cassaforte e dell’autovettura delle vittime, dandosi poi alla fuga approfittando delle tortuose vie limitrofe del centro storico.

Grazie ai primi elementi forniti agli investigatori, allertati tramite una chiamata giunta al “112” , sono immediatamente scattate le ricerche.

In particolare, analizzando gli scarsi ma determinanti elementi raccolti nelle primissime fasi investigative, le ricerche sono state orientate su una serie di persone di Manduria note alle forze dell’ordine per reati simili, verificando, uno per uno, la loro posizione al momento del colpo alla sala giochi.

Importantissimi elementi di prova – secondo gli inquirenti – sono stati raccolti a carico del 19enne Alessio Scialpi che è stato arrestato. In particolare, come ricostruito, il giovane è stato riconosciuto responsabile della rapina aggravata alla sala giochi ove, molto verosimilmente in concorso con un'altra persona tuttora attivamente ricercata, aveva fatto irruzione per poi darsi alla fuga sperando di farla franca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche