23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:58:51

Cronaca

Muore nel garage, è giallo


TARANTO – Giallo sulla morte di un trentenne tarantino, che, nelle prime ore di stamattina, è stato rinvenuto privo di vita nel suo garage. E’ accaduto in un box di via Rintone. Appena è stato dato l’allarme da un familiare sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando provinciale coordinati dal magistrato di turno, il dottor Raffaele Graziano. Da una prima ricostruzione fatta dai militari dell’Arma il giovane dopo aver trascorso la notte fuori è tornato casa ha parcheggiato la macchina nel box e a quel punto, probabilmente colpito da un malore è crollato a terra. E’ accaduto poco dopo l’alba.

Il 30enne non è rientrato a casa e i familiari preoccupati hanno avvisato subito le forze dell’ordine. Nel box la tragica scoperta. Il giovane era riverso per terra e non dava segni di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i soccorritori del 118. Questi ultimi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. E’ stato chiesto anche l’intervento del medico legale, dottor Marcello Chironi, il quale ha eseguito una ricognizione cadaverica. Sul corpo non c’erano segni di violenza. Solo qualche ecchimosi provocate dalla caduta. Il corpo senza vita del trentenne è stato trasferito nell’obitorio dell’ospedale “SS. Annunziata” dove lunedì prossimo, su disposizione del pm di turno, il medico legale eseguirà l’autopsia. Tra 48 ore quindi se ne potrà sapere di più su una morte che rimane avvolta nel mistero considerata anche l’assenza di testimoni e la giovane età dell’uomo. Non è escluso, come si diceva, che il giovane sia stato stroncato da un malore del quale al momento non si conoscono le cause. I carabinieri hanno ascoltato i familiari per accertare dove il trentenne abbia trascorso le ultime ore prima di far rientro a casa, in via Rintone.Potrebbero emergere informazioni utili per le indagini. Al momento l’unica cosa certa è che purtroppo non è riuscito ad entrare nella sua abitazione in quanto si è sentito male nel garage. Comunque solo l’esame autoptico che lunedì prossimo sarà eseguito dal dottor Chironi potrebbe risolvere il giallo sulla morte che è avvenuta nelle prime ore di stamattina.

Giovanni Nicolardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche