23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 21:06:00

Cronaca

Consulenze al Comune: oltre un milione di euro


TARANTO – Sei dirigenti, più una serie lunghissima di altri ‘incarichi affidati a consulenti e collaboratori esterni’, come recita il frontespizio del report fornito dal ministero della Funzione Pubblica. Una sorta di mappa delle consulenze affidate in Puglia nel 2010, composta dai dati comunicati dalle amministrazioni pubbliche, che fotografa quanto e come gli enti pugliesi abbiano speso in incarichi esterni. Nell’elenco, ovviamente, anche il Comune di Taranto, che ha sborsato oltre un milione di euro. Per la precisione, l’importo previsto è un milione e 129.696 euro.

Di questi, una parte è andata ai dirigenti. Per Giovanni Aquilino, della direzione servizi sociali e pubblica istruzione, l’importo previsto è 38.997 euro per i primi sei mesi dell’anno, cui sommare 48.521 e 2.555 euro per la seconda tranche del 2010. In due parti anche l’importo previsto per Piera Paolo De Florio (sviluppo economico e produttivo, affari legali ed avvocatura, servizio appalti e contratti): 38.094 euro dal primo gennaio al 30 giugno, per direzione e coordinamento lavori, 54.955 euro dal primo luglio al 31 dicembre, per ‘altre attività professionali, scientifiche e tecniche’. Tre le voci che riguardano Giuseppe Nicola Falcone. Dal primo gennaio 2010 al 30 giugno dello stesso anno l’importo previsto per l’incarico di dirigente della direzione Polizia Municipale e Protezione Civile è stato di 38.997 euro; per il secondo semestre la cifra è 48.872 euro. A queste somme vanno aggiunti gli ‘arretrati per il contratto di dirigenza’ pari a 3.730 euro. Due le voci che inquadrano l’importo previsto per Luigi Panunzio per l’ incarico di dirigente della Direzione Programmazione Finanziaria e Tributi: da gennaio a giugno la somma è di 29.094, da luglio a novembre 24.269 euro. Nell’elenco anche Nicola Perchiazzi, al quale è stata corrisposta la cifra di 12.506 euro per la direzione e coordinamento dei lavori pubblici e patrimonio, dal primo gennaio al 24 febbraio. Sempre, è chiaro, del 2010. Sono invece 9.616 gli euro corrisposti a Paolo Spano, in qualità di dirigente del settore risorse umane, nominato dirigente di ruolo con decreto del sindaco. Il periodo inquadrato è quello che va dal primo gennaio al 16 febbraio. Il Comune ha sborsato, tra gli altri, 9.500 euro per l’incarico di consulenza a Vincenzo De Palma, dal 19 gennaio al 31 dicembre; mentre c’è ancora spazio per l’assistenza tecnica alla ‘struttura comunale gestione Pic Urban II’, con 24.000 euro corrisposti per attività professionale a Giuseppe Gargano. Stessa cifra, sempre per quanto riguarda l’ormai datato Programma Comunitario Urban II, è stata percepita da Francesco Ranieri. Una società si è vista destinare 71.600 euro per ‘attività di consulenza specialistica progetti formativi beni culturali’, a cui è stata corrisposta però soltanto 42.000 euro. Impossibile elencare tutte le tantissime voci che permettono di inquadrare esattamente a chi Palazzo di Città ha deciso di erogare soldi pubblici, visto che le voci sono una sessantina. Nelle 1.400 pagine del report sono raccolte anche le consulenze degli altri comuni pugliesi, delle amministrazioni provinciali, delle Asl, e delle scuole. Comprese ovviamente quelle tarantine.

Giovanni Di Meo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche