29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 09:44:00

Cronaca

Lavoro e salario garantito. Presidio dello Slai Cobas

Un gruppo di donne disoccupate nei giorni scorsi ha incontrato il nuovo assessore al lavoro e ai servizi sociali del Comune


I Disoccupati Organizzati Slai Cobas stamatina hanno tenuto un presidio davanti all’Ufficio di collocamento, prima di organizzare una manifestazione, nel mese di ottobre, su lavoro e salario garantito.

Intanto il 2 ottobre scorso un gruppo di donne disoccupate dello Slai Cobas ha incontrato il nuovo assessore al lavoro e ai servizi sociali, Semeraro.

Le sono state sottoposte alcune richieste riguardanti le condizioni di disoccupazione e di discriminazione delle donne che cercano lavoro e cioè corsi di formazione retribuiti finalizzati al lavoro per chi ha una bassa scolarizzazione.

“La questione immmigrati che a Taranto sta assumendo proporzioni di emergenza va affrontata non con il solo volontariato-sottolinea lo Slai Cobas- ma deve esseree gestita dal Comune facendo lavorare le disoccupate in maniera dignitosa, unendo formazione e lavoro socialmente utile.

La questione, in attesa del lavoro, di un salario minimo garantito, tenuto conto che tante donne, ragazze a Taranto sono da sole, con figli. L’unica prospettiva che l’assessore ha dato per il lavoro, è quello per 6 mesi nel servizio civico, per cui tra breve dovrebbero uscire i bandi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche