21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 07:06:02

Cronaca

Rissa a Grottaglie, un arresto ed una denuncia

Gli altri partecipanti alla violenta zuffa, avvenuta nei pressi di un bar, sono riusciti a fuggire


Nella tarda serata di ieri gli agenti del Commissariato di Grottaglie hanno tratto in arresto per lesioni, minacce  resistenza e violenza  a pubblico ufficiale un grottagliese, Antonio Di Palmo, di 22 anni e denunciato in stato di libertà un suo amico di 24 anni.Intorno alle 22,30  i poliziotti nel corso dei loro consueti servizi di controllo del territorio, intervenivano nei pressi di un bar del centro cittadino dove era stata segnalata una rissa tra giovani del luogo.
Giunti sul posto gli agenti venivano affrontati da un giovane coinvolto nella lite che cercava di trattenerli. Nel frattempo tutti coloro coinvolti nella rissa avevano già  fatto perdere le proprie tracce dileguandosi nelle vie limitrofe. Nel corso dei successivi controlli, il giovane che aveva in precedenza ostacolato gli agenti, iniziava a minacciarli, intimando loro di andar via. Visto il protrarsi di simili comportamenti i poliziotti  decidevano di intervenire informando il 24enne che sarebbe stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale.
Durante i successivi controlli, quando si cercava di far salire il giovane sull’auto della Polizia per il successivo accompagnamento al locale Commissariato, un suo amico, Di Palmo, interveniva in maniera violenta strattonando uno dei poliziotti al fine di  impedire che il suo amico fosse fatto salire a bordo della Volante.
Solo il successivo intervento di un altro equipaggio della Polizia di Stato permetteva di portare alla ragione i due giovani, che venivano così condotti negli uffici del Commissariato.
Dopo gli accertamenti di rito, Di Palmo è stato tratto in arresto per lesioni, minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficale mentre il suo amico veniva denunciato in stato di libertà per minacce e resistenza  a pubblico ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche