23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 14:59:00

Cronaca

Asl, pagati 700.000 euro


TARANTO – Comuni, province, ed anche la Asl, compresa l’azienda sanitaria tarantina. Nel report del Ministero della Funzione Pubblica su ‘incarichi affidati a consulenti e collaboratori esterni’ ci sono anche i dati che inquadrano quanto speso dall’Asl. In questo caso, è evidente la discrepanza tra quanto previsto e quanto effettivamente erogato nel 2010. Nell’ambito del ‘Progetto Farmacovigilanza attiva’ a due professionisti è stata erogara la somma di 19.512,76 euro, a fronte di un importo previsto di 45.614; ad un terzo professionista, invece, a fronte della stessa previsione, sono stati corrisposti 20.357 euro.

Stesso progetto, ma stavolta è andata peggio, a chi ha percepito nel 2011 14.444 euro. Un biologo co.co.co, data inizio prestazione 2 gennaio 2009 e fine primo gennaio 2011, su un importo previsto di 72.000 euro nel 2010 ne ha incassati 18.000, mentre un dietista (9-12-2008, 9-12-2010) sui 48.000 previsti ne ha incassati 12.756,44. Per un incarico di collaborazione finalizzato al piano prevenzione 2005.2007 c’è chi ha incassato 18.000 euro, a fronte dei 36.000 previsti, mentre per un progetto sulla ‘implementazione delle attività relative allo studio ed al controllo del rischio clinico’ sono stati previsti 90.000 euro, stessa cifra per un co.co.co. a cui sono stati liquidati 20.501 euro. Diverse sono le ‘consulenze tecniche’ che hanno avuto lo stesso trattamento: importo previsto 72.000 euro, importo erogato nel 2010 11.999,52 euro. Sempre sotto la voce ‘consulenza tecnica’ ci sono le due voci che inquadrano la ‘convenzione con l’Ares per attività di consulenza e supporto in materia di attività negoziale e di sistemi informatici dell’azienda Usl Ta: in una, con importo previsto 18.000 euro, ne risultano erogate 17.558, mentre c’è 0,00 a fronte di un altro importo previsto da 21.600. Rientrano nelle prestazioni mediche i rapporti con le altre Asl pugliesi. A quella di Bari sono stati corrisposti 34.830 e 15.862 euro a fronte di una previsione di 120.000 e 30.000 euro; al Policlinico sono andati 25.000 euro, a fronte di due previsioni di spesa di 53.000 e 122.000 euro. All’Ospedale Miulli sono andati 8.598 euro, a fronte dei 24.876 previsti, mentre nell’ambito del progetto di ricerca in collaborazione con le altre asl pugliesi l’Asl Taranto ha pagato all’Isbem Scpa, Istituto Scientifico Biomedico Euromediterraneo, 54.600 euro su un importo previsto di 130.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche