30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Cronaca

Rubano alimenti per necessità. Un mese a marito e moglie

La sentenza del Gup del Tribunale di Taranto


Avevano rubato alimenti in un supermercato, per necessità. Marito e moglie. F.G. e A. S., sono stati condannati a un mese di reclusione con pena sospesa.

La donna è stata anche assolta dai reati di calunnia e minaccia nei confronti dei proprietari dell’esercizio commerciale. La sentenza, è stata emessa dal gup del tribunale di Taranto che ha processato i due con il rito abbreviato. La pubblica accusa aveva chiesto due anni di reclusione per la moglie e un anno per il marito, entrambi difesi dall’avvocato Maurizio Besio. L’episodio risale al 2013.

L’uomo era stato bloccato nel supermercato dopo aver rubato salumi e cioccolata. Era intervenuta la moglie la quale aveva dato in escandescenza urlando che il marito non aveva compiuto alcun furto. Poi aveva minacciato i titolari dell’esercizio commerciale.

Sono finiti sotto processo e il gup li ha condannati a un mese, con pena sospesa, solo per il reato di furto, riconoscendo comunque lo stato di necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche