19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca

Il Prefetto premia i “maestri” del lavoro di Taranto. Ecco i nomi

Umberto Guidato ha incontrato i tarantini che lo scorso 10 maggio hanno ricevuto la Stella al merito del Lavoro


Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha incontrato i neo insigniti di questa provincia che il primo maggio scorso hanno ricevuto la Stella al Merito del Lavoro, così come previsto dalla Legge 5 febbraio 1992, n.143.

La Stella al merito del lavoro è una prestigiosa onorificenza della Repubblica conferita dal Capo dello Stato, su proposta del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale, a quei dipendenti di imprese pubbliche o private che si siano distinti per particolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale in almeno venticinque anni di attività.

Nel discorso di saluto il Prefetto, nel rendere merito ai decorati, ha evidenziato come tale onorificenza sia espressione del riconoscimento della società civile verso coloro i quali si dedicano al lavoro con encomiabile dedizione e spirito di servizio, divenendo modelli di stimolo per le nuove generazioni.

Nella circostanza, consegnate le tessere della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia agli insigniti. Si tratta di Angelo Caricasole, Pietro Ferraioli, Giuseppe Lippolis, Antonio Lombardi, Martino Lopinto, Cosima Aureliana Marsella, Angelo Nasole Franco Noto, Roberto Russo, Michele Spada e Giuseppe Zinno.

Intervenuti alla cerimonia, che si è tenuta in Prefettura, ieri mattina (nelle foto dello studio Renato Ingenito), il Console Regionale della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia della Puglia, dott. Francesco Germano e quello della Sezione provinciale di Taranto, il sindaco del capoluogo e i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche