22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 06:46:11

Cronaca

“Scrutatori? Intervenga il prefetto”

Seggio Elettorale
Seggio Elettorale

TARANTO – “Scrutatori nominati dai candidati? E’ una vergognosa spartizione partitocratica. Chiediamo l’intervento del prefetto”. Come era facilmente prevedibile, le indiscrezioni riportate ieri da TarantoSera hanno acceso gli animi della politica tarantina che viaggia a passo spedito verso la tornata elettorale del 6 e 7 maggio. Indiscrezioni che hanno trovato conferme, oltre all’inevitabile appello al prefetto. La vicenda è quella relativa alla selezione dei 764 scrutatori che avranno il compito di operare nelle 191 sezioni elettorali.

Secondo i ben informati l’idea sarebbe quella di chiedere ad ogni consigliere comunale uscente, ma ancora in carica, di indicare 13 scrutatori, scelti all’interno dell’albo comunale. Gli assessori, invece, dovrebbero indicarne 5. Una quota sarebbe stata destinata persino alle “indicazioni” degli uffici comunali. Una modalità che appare ben lontana dalla trasparenza e dalla legalità in più occasioni sbandierata dall’attuale maggioranza. “Ci sono tutti gli estremi per parlare di scandalo – afferma Dante Capriulo, candidato sindaco per Noi Democratici, Mjl e Rifondazione Comunista. Mi avevano assicurato che avrebbero fatto un sorteggio ma mi è stata data conferma che vogliono mettere in pratica una vergognosa spartizione partitica che metterebbe a rischio il regolare svolgimento delle elezioni”. Commissione elettorale nell’occhio del ciclone: “Hanno deciso loro di adottare questo criterio che ha ben poco a che fare con la democrazia”. Ma Capriulo non è il solo a gridare allo scandalo. “Ho avuto modo di contattare i gruppi che sostengono la candidatura di Angelo Bonelli e di Patrizio Mazza – rivela l’ex assessore comunale. Anche loro sono dell’avviso che sarebbe necessario procedere ad un sorteggio. Chiediamo l’intervento del prefetto anche perchè potrebbero configurarsi reati. E’ assurdo che consiglieri ed assessori candidati si scelgano gli scrutatori”.

Fabio Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche