13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

Cronaca

Minaccia di morte l’ex moglie e la figlia

L'uomo è stato bloccato dai carabinieri mentre tentava di sfondare la porta di casa dei suoi familiari


TARANTO – Ha prima minacciato di morte la ex e la figlia di nove anni, poi ha tentato di sfondare la porta di casa dei familiari.

Un presunto stalker, un trentasettenne già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione Centro.

Momenti di paura sono stati vissuti da una donna e dalla sua bambina mercoledì sera nel capoluogo jonico, in una centralissima via
del Borgo. Alle 18 tre pattuglie di militari dell’Arma sono piombate in un palazzo nel quale si era introdotto il 37enne che, ormai da mesi, stava perseguitando l’ex moglie.

L’uomo, dopo aver minacciato di morte i familiari stava tentando di sfondare la porta dell’abitazione con calci e spallate. I carabinieri hanno fatto irruzione nell’androne del palazzo e nonostante il loro intervento il 37enne ha continuato a minacciare moglie e figlia.

Alla vista dei militari la sua furia non si è placata; anzi ha inveito anche contro di loro, urlando che se si fossero avvicinati, avrebbe
ammazzato la moglie. Con cautela i militari si sono avvicinati al presunto stalker e sono riusciti a bloccalo, senza che nessuno si facesse male. Il 37enne è stato dichiarato in arresto e condotto nella casa circondariale di largo Magli.

L’attività persecutoria nei confronti della donna andava avanti ormai da mesi, ma mercoledì si è raggiunto l’apice. Le due vittime sono state rassicurate e assistite, con l’intervento degli specialisti di un centro antiviolenza che opera nel il capoluogo jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche