25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cronaca

Raffica di controlli in tutta la regione: 37 arresti e 68 denunce

Individuati anche 28 lavoratori in nero e chiuse 5 aziende


Negli ultimi tre giorni è scattato in tutta la Puglia un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato soprattutto al contrasto delle violazioni in materia di tutela e sicurezza sui luoghi di lavoro e delle tipologie di reati ad esso connessi, quali l’impiego di lavoratori in nero o di manodopera minorile.

L’attività, disposta dal Comando Legione Carabinieri Puglia in collaborazione con militari specializzati dei Nuclei Carabinieri Ispettorato del Lavoro e con personale delle Direzioni Territoriali del Lavoro della Regione, ha visto impegnati militari dei Comandi Provinciali di Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, supportati anche da velivoli del 6° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Bari.

I controlli si sono concentrati su esercizi pubblici, aziende commerciali, cantieri edili, aziende agricole, fabbriche e stabilimenti per complessive 490 attività controllate.

In ambito regionale complessivamente:
– 252 esercizi pubblici, 99 aziende, 52 cantieri edili, 65 aziende agricole, 13 fabbriche e 9 stabilimenti ispezionati;
– 28 i lavoratori irregolari individuati di cui 5 extracomunitari;
– 32 sanzioni amministrative elevate per un ammontare di oltre 100mila euro;
– 5 proposte di chiusura di esercizi o aziende per violazione delle norme poste a tutela della sicurezza dei luoghi di lavoro;

Sono stati anche seguiti servizi straordinari di controllo del territorio, della circolazione stradale e di contrasto ai fenomeni dei furti e della ricettazione nonché dello smercio di stupefacenti, con questi risultati:

– 37 sono stati gli arresti eseguiti per reati vari e 68 le persone deferite in stato di libertà;
– 2 i chili di marijuana, 61 i grammi di cocaina e 9 quelli di hashish sequestrati;
– 1 pistola e 2 armi bianche sequestrate;
– 3.289 persone identificate ed 2.617 i veicoli controllati;
– 379 le contravvenzioni al Codice della Strada elevate e 286 le perquisizioni personali, domiciliari o veicolari eseguite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche