Cronaca

Cresce la voglia di pace nei giovani tarantini

Stamattina il forum al Pacinotti


Cresce la “Voglia di Pace” nei giovani a Taranto. In questi mesi i nostri ragazzi sono costretti ad assistere a decapitazioni di persone colpevoli solo di credere in un altro dio, immagini che potrebbero portare al desiderio di una contrapposizione dura e preconcetta, mentre, se desideriamo che la voglia di pace nasca nei giovani, dobbiamo instillare nelle loro coscienze il seme della tolleranza verso tutte le diversità, in primis quelle religiose.

Questo è lo scopo ultimo del forum “Voglia di Pace: un ponte di pace contro le discriminazioni religiose”, che si è tenuto oggi nell’aula magna dell’Itis Pacinotti.

La manifestazione è organizzata dal Movimento Shalom Onlus – Sezione Puglia, in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Taranto, la Caritas Diocesana, il Club Unesco Taranto e le associazioni “Marco Motolese” e “Un mondo di colori”. La conferenza-dibattito, inserita nell’articolato programma della X Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà del Csv Taranto (www.csvtaranto.it), intende sensibilizzare i giovani studenti tarantini sul tema della pace, che si costruisce partendo dal dialogo interreligioso e dall’abbattimento di ogni forma di pregiudizio e discriminazione. Partendo dalle parole di Papa Francesco, infatti, la riflessione cercherà di stimolare la ricerca di una “via della pace” diffondendo la cultura della non-violenza, della difesa dei diritti umani, della solidarietà per uno sviluppo equo e sostenibile che può realizzarsi solo con l’impegno fattivo di ogni singolo individuo ad abbattere barriere e cause dei conflitti.

I lavori sono stati introdotti e moderati da Lucia Parente De Cataldis, responsabile regionale del Movimento Shalom Onlus, una scuola di educazione alla pace e alla mondialità che attua cooperazione internazionale per promuovere la tutela dei diritti umani. Presenti il prof. Francesco Terzulli, dirigente dell’Itis Pacinotti; monsignor Filippo Santoro, Arcivescovo metropolita di Taranto; don Nino Borsci, direttore Caritas diocesana e presidente “Un mondo di colori” onlus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche