Cronaca

“L’Acquedotto vuole assumere solo chi ha meno di 40 anni”

L’intervento del Consigliere regionale di Forza Italia Pietro Lospinuso


“Solo giovani e belli, e senza nulla togliere ai giovani e belli. Se hai oltre 40 anni, per te le porte del lavoro nell’Acquedotto pugliese sono chiuse, non considerando che proprio gli ultra 40enni sono i soggetti che hanno più difficoltà di reinserimento nel mondo del lavoro. E così, l’Aqp apre le selezioni per oltre 30 posizioni a tempo determinato con un discrimine comune: sono esclusi gli over 40”.

Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Pietro Lospinuso, che annuncia anche un’interrogazione consiliare a riguardo. “Porte aperte per ben 22 unità nella struttura del contact center, tra cui 6 posti riservati a disabili, – continua l’esponente di Fi – chance anche per posizioni tecniche: dalla manutenzione di impianti alla progettazione; dai rilievi topografici alle elaborazioni grafiche per gli studi di impatto ambientale e paesaggistico. Una platea di interessati molto vasta per quella che rappresenterebbe, specie in un momento di crisi come questo, una vera opportunità. Peccato però, che sia tutto esclusivamente riservato a chi possiede meno di 39 anni. Per questo, ho depositato un’interrogazione consiliare – dice Lospinuso – per conoscere i criteri sottesi alla decisione. Tra l’altro, se all’Aqp possono lavorare solo i più o meno giovani, perché al vertice c’è un amministratore unico, Nicola Costantino, che i 40 li ha superati da un bel po’ e guida l’ente all’età di 63 anni?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche