Cronaca

Posti di blocco, più di 100 multe in poche ore

Anche due arresti e otto persone denunciate in stato di libertà


MANDURIA – Due persone arrestate e otto persone denunciate in stato di libertà.

Ai posti di blocco in poche ore sono state elevate ben 110 contravvenzioni per oltre 33mila euro delle quali 39 per omessa revisione e 22 per veicolo privo di copertura assicurativa. E’ il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Manduria negli ultimi giorni.

Il Nucleo Operativo e Radiomobile e le Stazioni dipendenti hanno eseguito servizi di contrasto dei reati contro il patrimonio. I controlli hanno riguardato persone sottoposte a provvedimenti restrittivi, ma anche gli illeciti in materia di sostanze stupefacenti e le guide pericolose, soprattutto in materia di guida sotto l’influenza dell’alcol e di sostanze stupe facenti.

Un 39enne di Sava è stato sottoposto alla detenzione domiciliare per il reato di ricettazione. Notificato un provvedimento restrittivo anche ad un 36enne di Lizzano, che è già detenuto per altra causa nella casa circondariale di Taranto. Inoltre sono stati denunciati a piede libero un 41enne di Manduria, sottoposto agli arresti domiciliari, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, un 40enne del Senegal, ma residente a Sava, per falsità materiale e guida senza patente poiché mai conseguita, un 48enne di Fragagnano per falsità materiale, un 58enne di nazionalità rumena ma residente a Manduria, per porto di armi od oggetti atti ad offendere, un 23enne di Manduria per guida senza patente poiché mai conseguita, un 45enne di Pulsano per guida senza patente in quanto revocata dalla Prefettura di Taranto, un 46enne di Fragagnano, sottoposto all’affidamento in prova presso una comunità terapeutica, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e un 22enne di Avetrana per furto.

Nelle 24 ore precedenti invece erano scattate denunce per stupefacenti, armi e ricettazione durante i controlli anticrimine eseguiti dai militari dell’Arma nel versante occidtale della provincia. Sette giovani, erano stati segnalati alla prefettura per uso di stupefacenti. Nei guai anche un cittadino rumeno che è stato segnalato per il reato di ricettazione in quanto sorpreso alla guida di una autovettura con targa di nazionalità bulgara risultata rubata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche