14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

Pioggia, vento e mareggiate. Allerta meteo anche a Taranto

Le indicazioni della Protezione civile e le raccomandazioni del Sindaco


Una vasta struttura depressionaria di origine atlantica, giunta sul mediterraneo occidentale, determina sulla nostra regione una fase di spiccato maltempo.

Per la giornata di oggi venerdì 7 novembre, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale.

I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento. Sono altresì previsti venti di burrasca dai quadranti meridionali, in intensificazione sino a burrasca forte, con conseguenti possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Anche il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno avverte sul peggioramento delle condizioni metereologiche in città. “Raccomando a tutti le massime precauzioni per tutelare la propria incolumità e per mettersi a riparo da situazioni di pericolo. In caso di forti raffiche di vento- avverte il Sindaco- fate attenzione a non sostare sotto gli alberi, dai quali potrebbero spezzarsi rami e fronde. Evitate altresì di depositare su balconi o su altre sporgenze oggetti di diversa natura che cadendo, possano procurare danni a cose e soprattutto a persone. Stessa attenzione in caso di piogge intense. In tal caso raccomando di evitare l’attraversamento di sottopassi che potrebbero essere interessati da allagamenti.” 

Sulla base delle previsioni, il Centro Funzionale del Servizio Protezione Civile ha dichiarato criticità rossa per la penisola salentina e arco ionico, criticità arancione per la Puglia Centrale e criticità gialla sul resto.

Ecco le raccomandazioni cui attenersi per evitare criticità:

• non sostare in locali seminterrati;

• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;

• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);

• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche