Cronaca

I lavoratori tarantini a Roma. Turi della Uil: “Basta con i proclami”

L'appuntamento in piazza del Popolo


Tanti lavoratori, tante lavoratrici della Uil di Taranto saranno domani mattina – sabato 8 novembre – a Roma, a Piazza del Popolo, per la manifestazione nazionale unitaria Cgil Cisl e Uil  “Sblocchiamo il futuro”, per “far sentire forte al Governo la propria voce, per ribadire che – in questa grave prolungata crisi – al nostro Paese servono urgenti e immediati interventi per ridare dignità ai lavoratori i cui contratti sono bloccati da oltre 5 anni, oltreché le misure adottate per le imprese che – sulla carta – dovrebbero favorire più lavoro”.

“Il premier Renzi smetta di emettere slogan, di fare proclami – ha detto Giancarlo Turi, segretario generale Uil Taranto –, badi alle misure sostanziali da prendere in favore dei dipendenti del Servizio Pubblico cui vengono chiesti da anni con continuità sacrifici; è ora di sbloccare il loro futuro, quello del Paese; è ora di eliminare i veri sprechi e i veri privilegi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche