Cronaca

La lite finisce a coltellate: zio ferisce nipote

E’ accaduto nella serata di ieri a Uggiano Montefusco. Un 22enne è stato medicato al “Giannuzzi” di Manduria


MANDURIA – Ha accoltellato un nipote durante una lite. Un uomo residente a Uggiano Montefusco è stato fermato dai poliziotti del Commissariato di Manduria.

Nella tarda serata di ieri si è recato al pronto soccorso dell’ospedale “Giannuzzi” di Manduria, un ventiduenne che presentava ferite da taglio ad un braccio e al torace. Il giovane ha riferito ai medici del nosocomio della cittadina a messapica di essere stato accoltellato da un parente.

Fortunatamente la ferita al petto non ha raggiunto organi interni ma ha interessato solo gli strati superficiali della cute. La lite è avvenuta a Uggiano Montefusco, piccola frazione di Manduria, dove abitano i due protagonisti della violenta lite. L’aggressore sarebbe uno zio della vittima. Il ferito dopo la sutura dei due tagli è stato dimesso.

Intanto gli agenti della questura tarantina hanno denunciato un’altra persona per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti. E’ stata trovata in possesso di hahish. In azione poliziotti in borghese impegnati in servizi antidroga nella borgata di Talsano: avevano proceduto al controllo di un giovane noto per precedenti in materia di sostanze stupefacenti. Il 36enne aveva addosso un pezzo di hashish del peso di 10 grammi e 5 euro, soldi ritenuti probabile provento dell’attività illecita. Nascosti in camera da letto altri 20 grammi di hashish.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche