23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

Cronaca

Scoperta centrale della cocaina a Tramontone


TARANTO – Spaccio di droga a Tramontone, due in manette. Una casalinga di trentatrè anni, Simona Ricorio, è finita nella rete nel corso di un blitz condotto in via Mediterraneo dagli agenti della sezione Falchi della Squadra Mobile. Arrestato anche il suo presunto fornitore di droga, il trentasettenne Angelo Merletto. I poliziotti in borghese diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto nella borgata di Talsano da alcuni giorni avevano posto sotto osservazione l’appartamento di Simona Ricorio che, tra l’altro, era detenuta ai “domiciliari”.

Gli investigatori della Questura avevano notato un andirivieni di giovani noti come tossicodipendenti. Durante i prolungati servizi di appostamento gli agenti avevano anche notato la presenza di un uomo, poi identificato in Angelo Merletto, che faceva visita alla donna almeno un paio di volte al giorno. Nel pomeriggio di ieri, avendo la ferma convinzione che la donna avesse avviato una fiorente attività di spaccio di sostanza stupefacente nella sua abitazione e che l’uomo, che andava a trovarla più volte, potesse essere il suo potenziale fornitore, hanno eseguito contemporaneamente perquisizioni nelle abitazioni dei due, distanti solo poche centinaia di metri. A conferma di quanto sospettato, una poliziotta della Squadra Mobile durante una perquisizione personale alla Ricorio ha rinvenuto nascoste sotto la maglia, cinque dosi di cocaina già pronte per essere smerciate. Sempre nell’abitazione della donna i “Falchi” hanno sequestrato due bilancini di precisione, circa cento grammi di sostanza utilizzata per il “taglio” della cocaina e denaro ritenuto probabile provento dell’attività illecita. Nell’altra perquisizione eseguita nell’appartamento di Merletto è stata rinvenuta, all’interno di un armadio, una scatola di metallo contenente cocaina i allo stato puro, per un peso di circa 36 grammi. Al termine dell’operazione i due sono stati condotti negli uffici della Questura e, dopo le formalità di rito, dichiarati in arresto. Merletto è stato trasferito nella casa circondariale di Largo Magli, la Ricorio, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stata posta nuovamente agli arresti domiciliari. Nelle settimane scorse, sempre a Talsano, in un locale prefrabbricato, i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile avevano sequestrato due chili di cocaina ed arrestato due giovani del posto. Il blitz era scattato in un terreno recintato che è situato in viale Europa. I poliziotti entrarono nel recinto, insieme a unità cinofile della Guardia di Finanza, e sorpresero i due giovani all’interno di un piccolo locale prefabbricato con alcune dosi di cocaina, già preparate, su un tavolino. Durante un controllo nel terreno circostante, rinvennero sul davanzale del bagno di un piccolo prefabbricato, una busta di cellophane con all’interno due grossi involucri coperti da nastro per imballaggio e contenenti due chili di cocaina. In un container custodito nel recinto, sequestrarono altre dosi di cocaina e gli involucri di plastica facenti parte dell’originaria confezione dei due panetti della sostanza stupefacente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche