31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 13:54:00

Cronaca

Sequestrate dai carabinieri scarpe taroccate

Un senegalese con permesso di soggiorno è stato denunciato al mercato rionale della Città delle ceramiche


Vendeva scarpe taroccate al mercato rionale:  denunciato extracomunitario.

I carabinieri della Compagnia di Martina Franca e della Stazione di Grottaglie, nell’ambito di mirati servizi anticontraffazione e finalizzati al contrasto del commercio ambulante abusivo, durante il mercato settimanale hanno denunciato in stato di libertà, per i reati di ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, un quarantunenne senegalese già conosciuto dalle forze dell’ordine. L’uomo è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre all’interno dell’area mercatale della cittadina delle ceramiche era intento a vendere scarpe con il marchio contraffatto, sulla cui provenienza, tra l’altro, non ha saputo fornire valide spiegazioni. Sono state sequestrate decine di paia di scarpe con il marchio palesemente falsificato di note griffes. L’ambulante, che è titolare di un  regolare permesso di soggiorno, è stato condotto in caserma e dopo le formalità di rito, è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

Proseguono senza sosta, quindi, i controlli anticontraffazione tra Taranto e provincia. Proprio nei giorni scorsi le forze dell’ordine avevano scoperto in un appartamento del centro nel capoluogo jonico una centrale del falso gestito da altri cittadini senegalesi. L’avevano scovata i militari delle Finanza impegnati in un servizio di controllo del territorio, finalizzato proprio a colpire gli abusivi del commercio i quali vendono per strada e  nei mercati rionali merce con griffe taroccate. Dopo aver sorpreso nei pressi di un palazzo del Borgo un extracomunitario che, alla vista dei militari aveva subito abbandonato un  sacco e si era dato alla fuga. Nel sacco erano state rinvenute paia di scarpe, con marchi di note griffes palesemente contraffatti. Nell’appartamento poi erano state sequestrate  migliaia di capi d'abbigliamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche