Cronaca

Sul caso Distripark Florido molla il sindaco Stefàno


TARANTO – “Dopo la lettera non ho più parlato con Florido del Distripark”. Se tre indizi fanno una prova le indiscrezioni che giungono dalla stanze di Palazzo di Città sono ben più di una spia dei rapporti, a dir poco incrinati, tra il sindaco Stefàno ed il presidente della Provincia Florido, che sempre secondo i ben informati, avrebbe ormai deciso di disimpegnarsi dalla campagna elettorale. Il primo indizio è quella lettera di fuoco inviata dal primo cittadino al numero uno di Palazzo del Governo il 4 aprile. All’origine di quella missiva i dubbi di illegittimità sullo studio di fattibilità del progetto per il Distripark al Porto.

Sott’accusa anche incarichi e consulenze oltre allo stesso progetto che dovrebbe essere realizzato alle spalle del Molo Polisettoriale. Il secondo indizio, invece, è l’assenza di Florido al comizio di Stefàno di piazza della Vittoria. Un appuntamento al quale hanno partecipato tutti i leader della coalizione meno che il presidente. Stamattina, e veniamo al terzo indizio, a chiarire i rapporti tra Provincia e Comune ci ha pensato lo stesso Stefàno: “Dopo la mia lettera non ho più parlato con Florido del Distripark”. Ma oggi, il primo cittadino, ha spiegato a TarantoSera anche perché ha deciso di mettere nero su bianco tutte le perplessità sul progetto. “La mia è stata una normale azione di controllo. Una azione che metto in pratica anche nel mio ufficio per rendermi conto di ogni cosa. Discuto con i tecnici e con gli esperti. Ecco, la mia è stata una azione di trasparenza”. Il 24 aprile dovrebbe riunirsi il Cda del Distripark. Stefàno ha chiesto, ad ogni consigliere “una esauriente relazione del responsabile unico del procedimento, corredata dei documenti e dei connessi riferimenti normativi, sui dubbi rappresentati”. Oggi il sindaco chiarisce il concetto: “Verificherò non appena avrò ricevuto tutta la documentazione. Solo così potremo stare tranquilli e tramutare le parole in fatti concreti, realizzando quindi il progetto”. E sui rapporti con il presidente: “Non ho sentito Florido sul Distripark. Siamo andati insieme a Roma da Monti ma non abbiamo parlato del progetto”.

Fabio Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche