Cronaca

Digos al Ctp, acquisiti atti sugli appalti per il rifornimento carburanti

In azione gli agenti della Questura, su delega della Procura della Repubblica


Digos al Ctp per acquisire documenti.

Gli agenti in borghese della questura, su delega della Procura della Repubblica, sono piombati questa mattina negli uffici di via Bolsena dove hanno chiesto di visionare gli atti riguardanti alcuni appalti per il rifornimento di carburante per i mezzi. Secondo quanto è stato possibile ricostruire, la Digos ha passato al setaccio le carte relative all’appalto per la gestione del servizio per capire se esista una corrispondenza tra quanto emerge dai documenti e la denuncia presentata da un dipendente, circa il rifornimento dei bus presso una stazione carburanti tarantina (l’appalto sarebbe stato vinto invece da una società napoletana) a prezzo maggiorato rispetto a quello praticato normalmente.

Abbiamo contattato il presidente del Ctp, Giovanni D’Auria, che, oltre a confermare la “visita” della Digos avvenuta stamattina, ha fornito chiarimenti in merito alla vicenda. “Si tratta di una vicenda di dieci mesi fa. Una indagine aperta a seguito della denuncia di un nostro dipendente. Non è la prima volta che la Digos viene in azienda per acquisire documenti. Noi continuiamo a metterci a disposizione. Nella prima parte dell’indagine – spiega il numero uno del consorzio del trasporto pubblico locale – siamo stati accusati di truffa ma il consulente tecnico d’ufficio nominato dal giudice ha confermato che l’azienda non ha mai lucrato, anzi”.

Ma D’Auria spiega anche la posizione dell’azienda in merito alle indagini relative al rifornimento di carburante. “Siccome stiamo svolgendo servizio a Taranto per l’Amat, e abbiamo sei sedi in altrettanti comuni della provincia dotate di serbatoi per caricare gasolio, abbiamo deciso di rifornirci da un gestore che si trova nel punto a noi più vicino. In ogni caso, nel prossimo futuro, i nostri autisti saranno dotati di una card che, per mezzo di un software, ci permetterà di gestire meglio il servizio di rifornimento di carburante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche