21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 18:53:00

Cronaca

Affonda una imbarcazione nel porto, le operazioni di recupero

Intervento della Guardia Costiera, dei Vigili del Fuoco e della Finanza


Nella mattinata di ieri è giunta presso la Sala Operativa della Capitaneria di porto di Taranto, una segnalazione relativa all’affondamento di un natante nei pressi della Discesa Vasto di Taranto.

Sul posto sono giunti in pochi istanti i militari e la  motovedetta CP 840 della stessa Capitaneria di Porto, i Vigili del Fuoco con mezzi nautici ed il  Nucleo Sommozzatori ed una motovedetta della Guardia di Finanza.

L'incidente era accaduto presso uno dei posti d’ormeggio situati lungo i pontili galleggianti della banchina Cariati nei pressi della chiesa di San Giuseppe. Si trattava di un gozzo di circa sei metri di lunghezza dotato di motore entrobordo, affondato e adagiato sul fondale a circa tre metri sotto il livello del mare.

I sommozzatori dei Vigili del Fuoco con il loro intervento hanno permesso il sollevamento del relitto dal fondale fino a circa mezzo metro dalla superficie. Dopo questa operazione e, con l’ausilio di un battello pneumatico, è stato rimorchiato il relitto fino alla banchina nei pressi della Discesa Vasto, dove nel frattempo era giunto un mezzo terrestre del Comando Provinciale di Taranto dotato di gru ad alta capacità di sollevamento.

Il relitto è stato imbragato, dopo alcuni tentativi sollevato e gradatamente svuotato, ed infine assicurato a secco sulla banchina. Le operazioni di recupero si sono concluse intorno alle 14.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche