20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 09:30:53

Cronaca

Sig.ra Ancona serve dignità


Questa è la prima e ultima volta che ne parliamo. Dopo, la signora Rosalba Ancona, candidata al consiglio comunale anche con il cognome di Massimiliano Latorre, potrà dire e fare quello che vuole, noi non ci occuperemo di lei. E se oggi, pure sforzandoci, facciamo uno strappo alla regola che ci eravamo imposti, è solo per accontentare un esplicito desiderio della sorella del nostro marò imprigionato in India, Carolina, la quale intende smentire categoricamente le presunte difficoltà economiche rappresentate dalla signora in questione.

“Massimiliano, oltre a sentire quotidianamente i propri figli – ci ha comunicato al telefono – assicura costantemente il sostegno economico alla propria famiglia. Con ogni ragionevole certezza l’appello della signora è la risposta alla richiesta di Max di non considerare la sua candidatura sfruttando la propria immagine”. Ad ulteriore beneficio dei lettori va detto che seppure non ancora formalizzata a causa delle note vicende, Massimiliano aveva già avviato la pratica di separazione con la signora Ancona, che in sostanza è già la sua ex moglie. Resta il rammarico che la dignità mostrata dai nostri marò in una drammatica vicenda non sia servita come esempio ad altri.

Michele Mascellaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche