05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 05:58:00

Cronaca

Anche la casa è un “bisogno”


TARANTO – “Non è forse un “bisogno” una casa?”. Replica così Aldo Condemi, candidato sindaco di Pdl e Puglia Prima di Tutto alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore ai Servizi Sociali Mario Pen-nuzzi in merito alla vicenda della famiglia De Francesco da quest’ultimo definita “distorta e poi usata come strumento di campagna elettorale”. “La condizione drammatica di molte famiglie tarantine è un dato oggettivo su cui lavorare e impegnarsi seriamente. Non si può parlare di un compito dei servizi sociali limitato come quello di “occuparsi dei bisogni della comunità” soltanto.

Non sono forse “bisogni” quelli di avere una casa dove andare a dormire, soprattutto quando di mezzo c’è poi un minore? Se al Comune mancano le risorse, che colpa ne hanno le tante famiglie che si trovano in uno stato di difficoltà economica tale da non permettersi il pagamento di un affitto? E’ compito forse del Comune erogare solo un contributo di un anno per dare alle famiglie la possibilità di riprendersi, magari, in casi speciali, dare uno aggiuntivo di mille euro alla fine di quello abitativo, per un ulteriore supporto e poi, se la situazione non cambia è compito forse del Comune quello di abbandonare a se stesse queste persone? Ci spieghi – incalza l’avvocato Condemi – in che modo andrebbe a dormire la sera al caldo pensando che lì fuori c’è tanta gente che non può permetterselo ed è costretta a dormire in macchina o, se più fortunata, ad “appoggiarsi” presso alcuni familiari. Non dimentichiamoci, poi, che c’è una minore e non basta “incontrare i familiari in qualsiasi momento” ma occorre restituire la giovane alla sua famiglia. Peraltro, mi sembra che già dal lontano 2009 in una lettera firmata proprio dal sindaco Stefàno si parlava già di “emergenza abitativa” e la soluzione per la delicata questione si affidava “a rendere disponibile in tempi rapidi il patrimonio esistente sia quello pubblico che quello privato, utilizzando o riattando ad uso abitativo immobili non utilizzati e/o dimessi anche con il concorso delle famiglie che li avranno in uso” lanciando anche la necessità di un “tavolo permanente per l’emergenza abitativa che sia in grado di individuare e rendere fruibili, con il concorso la solidarietà e l’impegno di tutti, soluzioni a breve e medio termine per le situazioni abitative di maggiore gravità”. Ce ne siamo forse dimenticati? Forse, a quest’ora, se ci fosse stata una sinergia e una “vera collaborazione” molti di questi casi sarebbero stati già risolti e non se ne sarebbero aggiunti sempre più di nuovi!”. Intanto questo pomeriggio l’ex ministro Raffaele Fitto presenzia alla conferenza stampa di Aldo Condemi che si tiene alle 16.30 presso l’hotel Delfino. Una visita che di fatto premia il coordinatore provinciale del Pdl Luigi Montanaro, il vicecoordinatore “vicario” Renato Perrini ed il vicecoordinatore Luigi Laterza per l’ottimo lavoro svolto sul territorio soprattutto in considerazione degli ultimi dati di un sondaggio che danno Condemi al 24,5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche