Cronaca

Davanti alla scuola marciapiedi come trappole, ferita una bimba

Il Comitato di Quartiere Taranto 2 scrive al Sindaco


Marciapiedi come trappole davanti a scuola, recentemente una bambina è caduta riportando una lieve ecchimosi e una piccola ferita alla testa.

Siamo davanti alla scuola Martellotta e a lanciare l’allarme è il Comitato di quartiere Taranto 2 il cui presidente, Giovanni Tufo, ha inviato una denuncia al sindaco con all’oggetto proprio il “degrado urbano dei marciapiedi deturpati e dissestati e l’estremo pericolo per gli alunni della scuola Martellotta”.

Nella lettera al sindaco, Tufo spiega: “tantissime famiglie della popolazione scolastica che giornalmente frequenta l’istituto comprensivo statale Martellotta si sono rivolte a noi al fine di sollecitare l’azione amministrativa comunale ad una così grave situazione di pericolo”. Quindi, arrivando al punto “il marciapiede che abbraccia in semicerchio l’istituto Martellotta, da via Scoglio del Tonno (ingresso principale) e prosegue per corso Annibale (ingresso secondario) è caratterizzato in numerosi punti da gravissime deturpazioni e dissesti del manto stradale provocato dalle radici degli alberi piantumati. La mancata manutenzione periodica, interventi strutturali, ma soprattutto scelte sbagliate nella piantumazione del tipo e specie di alberi nella zona – scrive il comitato – ha provocato questa grave situazione di pericolo che compromette l’incolumità dei cittadini. Sono molto frequenti ormai gli incidenti tra i bambini, ragazzi e genitori che in particolare durante le ore di ingresso/uscita da scuola complice l’affollamento, la fretta, la distrazione, rimangono vittime di cadute con traumi e ferite non di poco conto. Recentemente una bambina è caduta rovinosamente al suolo e ha riportato fortunatamente una lieve ecchimosi con piccola ferita al capo”.

Il Comitato rivolge a Stefàno l’invito ad intervenire con tutta urgenza per rimuovere la situazione di pericolo o a sollecitare l’ufficio competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche