“Detenuti e agenti uniti nella Fede” | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca

“Detenuti e agenti uniti nella Fede”

Lunedì alla Casa Circondariale


“Offrire alla popolazione detenuta e agli stessi operatori penitenziari che lo desiderano, un’occasione di raccoglimento e preghiera intorno al sacro Reliquiario”.

E’ questo, come si legge in una nota arrivata dalla Casa Circondariale, l’obiettivo ed il senso del passaggio della Madonna delle Lacrime di Siracusa nel carcere di Taranto.
“L’effigie mariana, che ha miracolosamente lacrimato nel 1953 a Siracusa, è attualmente conservata nel santuario consacrato nel novembre del 1994 in occasione della visita pastorale a Siracusa di papa Giovanni Paolo II” si legge nella stessa nota con la quale l’amministrazione carceraria ringrazia il cappellano don Francesco Mitidieri, padre Angelo Mianulli, parrocco della chiesa San Francesco di Paola, e l’Arcidiocesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche