16 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Settembre 2021 alle 16:59:00

Cronaca

Market della droga nella città vecchia


TARANTO – In casa la centrale delle droga. L’arresto del quarantatreenne Cosimo Giudetti e il sequestro di un chilo di hashish e di quasi cento grammi di cocaina in un blitz, condotto dai poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile, in città vecchia. Durante la perquisizione domiciliare gli agenti in borghese della Questura hanno anche sequestrato un giubbotto antiproiettile. La droga era stata nascosta sotto una mattonella del bagno. I poliziotti sono intervenuti dopo aver notato movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione dell’uomo. Nelle settimane scorse era stato arrestato un fratello del 43enne, sempre per droga.

Da settimane le forze dell’ordine stanno effettuando mirati controlli nel borgo antico, a caccia di droga e di armi. Nei giorni scorsi, infatti, sempre gli agenti della sezione “Falchi” avevano fatto cadere in trappola un 48enne ed avevano sequestrato oltre 200 grammi di cocaina. L’uomo dopo essersi reso conto della presenza degli agenti era fuggito a piedi, ma era stato subito inseguito e bloccato . Aveva tentato, invano, di divincolarsi, provando ripetutamente a colpire i poliziotti, per liberarsi dalla loro presa. Il 48enne aveva, inoltre, provato a sfuggire all’arresto facendosi aiutare da altre persone che si trovavano nella zona. La settimana scorsa, invece, in un casolare della città vecchia gli agenti della Squadra Mobile avevano rinvenuto un fucile. Nelle settimane precedenti avevano scovato le pistole della mala. In una casa disabitata avevano messo le mani su due pistole, pronte per l’uso, una calibro 9 e una calibro 6.35, entrambe con matricola limata e con proiettili del caricatore. Sotto delle masserizie erano stati nascosti anche ottanta grammi di hashish e alcune dosi di eroina. Prosegue la pesca grossa, quindi, delle forze dell’ordine. Lo scorso mese un altro giovane tarantino era stato arrestato per una pistola e per droga, al termine di un inseguimento iniziato nel borgo antico. Erano stati i militari della Guardia di Finanza a bloccare un ventiseienne e a trovarlo in possesso di una pistola calibro 6,35 con quattro proiettili nel caricatore, pronta per l’uso, e di diverse dosi di cocaina e di hashish. Lo avevano notato mentre si allontanava a passo veloce da via Duomo. Invitato a fermarsi per un controllo era fuggito verso il ponte girevole. Prima di essere acciuffato aveva lanciato tra le macchine in sosta alcuni involucri in cellophane contenenti la sostanza stupefacente e la pistola, subito recuperate dalle Fiamme Gialle. L’operazione che ha portato al sequestro di oltre un chilo di droga è stata illustrata stamattina, in Questura, dal capo della Squadra Mobile il dottor Roberto Giuseppe Pititto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche