Cronaca

Fucile in villa. Arrestato dai “Falchi”


TARANTO – Aveva nascosto un fucile in un villa situata alla periferia della città. Il ventinovenne Egidio Malatesta (nella foto) è stato arrestato nel corso di un blitz, condotto dai poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile, nel quartiere Tramontone. Gli agenti in borghese, diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto, da un pezzo tenevano d’occhio il giovane. Stavano aspettando che facesse una mossa falsa per entrare in azione e proprio nel tardo pomeriggio di ieri si è presentata l’occasione. I poliziotti della Mobile al termine di un servizio di appostamento sono intervenuti ed hanno fermato Malatesta.

Nel corso di un perquisizione all’interno della villa in uso al ventinovenne, gli agenti hanno rinvenuto, in un deposito situato affianco alla casa, un fucile marca “Bernard” ,in perfetto stato di conservazione e con la matricola, che è apposta sulla canna, palesemente limata . Dopo il sequestro dell’arma il 29enne è stato condotto negli Uffici della Questura di via Palatucci e dichiarato in arresto. Il fucile sarà sottoposto ad una perizia balistica. Ora gli investigatori stanno lavorando anche per accertarne la provenienza. Proseguono a tamburo battente i servizi delle forze dell’ordine a caccia delle armi che possono essere e in uso alla mala locale. Il sequestro scattato ieri alla periferia del capoluogo è l’ennesimo eseguito nelle ultime settimane. Sempre gli agenti della Squadra Mobile avevano rinvenuto un altro fucile che era stato nascosto in un casolare della città vecchia. Nel borgo antico gli agenti della Questura nel borgo antico avevano scovato le pistole della mala. Sotto sequestro una calibro 9 e una calibro 6.35, entrambe con matricola limata e con proiettili nel caricatore. Le armi erano state nascoste sotto alcune masserizie, in una casa disabitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche