22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

“Senza il Sud l’Italia si ferma”

Stamattina il via ufficiale a “Resto al Sud Academy” indirizzato ai ragazzi dei quartieri disagiati. Assente il ministro Lanzetta che ha inviato un messaggio


“Resto al Sud Academy”: laboratorio culturale d’innovazione digitale per i ragazzi dei quartieri disagiati del Sud. Stamattina è stato Francesco Pugliese, amministratore delegato della Conad, a dare il via al progetto. A salutare i ragazzi anche l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Taranto, Francesco Cosa e il segretario regionale del Partito Democratico, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione, Michele Emiliano che è anche uno dei 210 blogger della communily del portale (www.restoalsud.it).

A salire in cattedra alcuni tra i principali esperti del settore. Marco Agosti, executive producer di Tiscali ha illustrato ai giovani della città come si realizza un’impresa digitale, analizzando le criticità e spiegando com’è possibile superare gli ostacoli per poter dare il via alla propria azienda innovativa. A moderare Roberto Zarriello, docente di social media, co-founder del progetto culturale, nonché direttore didattico della Resto al Sud Academy. Sarà lui infatti il coach che aiuterà sei giovani selezionati dal portale (www.restoalsud.it) nei quartieri Librino (Catania), Zen (Palermo), Tamburi (Taranto), Scampia (Napoli), progetto C.a.s.e. (L’Aquila) e area del Sulcis (Carbonia) a diventare talenti digitali in un percorso formativo online che parte da Taranto e durerà fino al mese di giugno. I ragazzi scelti per l’Academy sono: Maria Alagni (Taranto), Marina Finaldi (Napoli), Andrea Saluti (Palermo), Daniele D’Innocenzo (L’Aquila), Alice Strano (Carbonia) e lrene Sapienza (Catania). Il progetto Resto al Sud Academy è completamente gratuito grazie al sostegno del gruppo Conad, di Unioncamere Sicilia e della partnership tecnologica e professionale con Tiscali e la Ninja Academy, società leader nella formazione professionale nel settore dei social media.

Per impegni di Governo il ministro agli Affari Regionali, Maria Carmela  Lanzetta non ha potuto presenziare al “battesimo del progetto” avvenuto oggi a Taranto. Il ministro ha inviato ai sei talenti scelti un messaggio. “Carissimi, mi spiace molto non poter essere lì con voi oggi. Voglio comunque  farvi arrivare il mio saluto e il sostegno al vostro lavoro con questo  messaggio. Ringrazio chi lavora e lavorerà a questo progetto, chi mette il suo impegno per aiutare i ragazzi a sviluppare le conoscenze dando loro la possibilità di crescere, culturalmente e professionalmente nel proprio territorio, anche in realtà più difficili. Perché se sono i ragazzi ad andar via, a lasciare le nostre città, i nostri quartieri, è tutta la società a perdere, è il presente, ma soprattutto il futuro che perde colore. Senza il Sud e senza i giovani l’Italia non riparte. E ci tengo ad assicurarvi che il governo di cui mi onoro di far parte ce la sta mettendo tutta per cambiare il Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche