21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Pastorali tra i pazienti della “Cittadella”

L’Arciconfraternita del Carmine


Il 22 dicembre sarà un’altra importante giornata nell’ambito dei festeggiamenti natalizi organizzati dall’Arciconfraternita del Carmine di Taranto.

Alle 11 una rappresentanza del Sodalizio, guidata dal priore Cav.Antonello Papalia e dal Padre Spirituale Mons. Marco Gerardo, come oramai consuetudine, si recherà alla Cittadella della Carità nel quartiere Paolo VI al fine di regalare un sorriso, gli auguri e un simbolico panettone benaugurante alle persone che trascorreranno il Natale degenti nel luogo di cura di cui fu padre fondatore l’indimenticato Arcivescovo emerito monsignor Guglielmo Motolese.

“Come sempre sarà meraviglioso vedere la gioia negli occhi delle tante persone sofferenti al risuonare delle dolci note delle pastorali tarantine eseguite dalla Banda Lemma, storico complesso bandistico cittadino che allieterà la giornata”.

In serata alle 20, nella chiesa del Carmine, l’orchestra e coro del Monte Carmelo diretti dalla prof.ssa Anna D’Andria terranno un concerto di arie natalizie. Si cementa così il più che trentennale sodalizio tra l’Arciconfraternita del Carmine e i valenti orchestrali e coristi diretti dalla professoressa D’Andria che accompagnano la vita del Sodalizio in tutti i periodi dell’anno.

Altri importanti appuntamenti d’Avvento, questi, organizzati dalla Confraternita del Carmine in vista del culmine dei festeggiamenti religiosi che il 24 dicembre saranno caratterizzati, dalle 23.15, dalla solenne veglia e dalla Santa Messa della mezzanotte del Santo Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche