12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 07:11:00

Cronaca

Le scuole riscoprono arte e tradizione

Un progetto che ha portato nella città vecchia centinaia di alunni e genitori e tanti cittadini al Palazzo Galeota


TARANTO – Le “voci bianche” degli alunni del coro dell’istituto comprensivo San Giovanni Bosco sono risuonate, giovedì sera, nella sala della curia Arcivescovile a conclusione del progetto “Natale sull’isola: fede arte e tradizione”. Un progetto che ha portato nella città vecchia centinaia di alunni e genitori e tanti cittadini al Palazzo Galeota per la rappresentazione Canto di Natale, allo straordinario presepe vivente, inaugurato e benedetto da mons Marco Morrone nell’ipogeo Maggese, all’omaggio a mons Filippo Santoro con il coro del San Giovanni Bosco diretto dal maestro Roberto Ceci, al piano Irene Cerulli, tutor Diana De Luca. Un progetto nato dalla creatività di Anna Maria La Neve e della preside Carmela Acquaro  e realizzato con la collaborazione dei docenti  Paola Di Noi, Simona Lezzi, Mariella Cimoli, e i rappresentanti del Comitato qualità della vita Carmine Carlucci, Mariangela Angelini, Angelo Fornaro, Antonio Fornaro, ma anche di tanti genitori e  del Liceo Artistico Calò (sezione pittorica del Lisippo, della Casa circondariale e sezione ceramica di Grottaglie). Un esempio di “buona scuola jonica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche