Cronaca

Domani si vota ma occhio ai trucchi nei seggi


TARANTO – Dopo una intensa campagna elettorale è giunta l’ora della verità. Domani e lunedì i 191 seggi elettorali saranno aperti per ospitare i tarantini chiamati a scegliere chi tra gli undici candidati sindaco ed i quasi 1.000 candidati al Consiglio comunale dovrà assumere l’incarico di primo cittadino e comporre la massima assise municipale. Come al solito non mancheranno i furbetti che, con ogni probabilità, hanno già studiato a tavolino il metodo migliore per imbrogliare. I trucchi sono vecchi ma l’ingegno alimenta ancor più il lungo elenco di modi utili ad accaparrarsi voti in maniera illegale.

Sulla scheda saranno presenti ben 31 simboli. Ogni partito potrà contare su due rappresentanti di lista. Anche i candidati al consiglio comunale potranno utilizzare un proprio rappresentante. Quindi è facile immaginare che i seggi, composti fra l’altro da un presidente e quattro scrutatori, saranno affollati come non mai. Occhi puntati, dunque, su chi vorrà agire approfittando del caos. Tra i trucchi più in voga, quello di annullare la scheda elettorale magari tratteggiando un segno con una mina opportunamente inserita sotto un’unghia. Ci sono poi i candidati che promettono fior di quattrini pur di ottenere un singolo voto. Anche in questo caso la fantasia non manca. C’è chi paga a metà, nel vero senso della parola: metà banconota prima e metà dopo aver votato. Per far questo, ovviamente, chi va a votare deve esibire una fotografia con il suo voto. Ed è in questo frangente che partono le denunce. Alle ultime consultazioni elettorali, infatti, molti sono stati pizzicati con il cellulare in cabina mentre erano intenti a scattare una foto. I presidenti di seggio, allertati dal provvidenziale “click”, non hanno esitato a chiamare le Forze dell’Ordine per metterli al corrente di quanto accaduto. Occhi aperti dunque ed un appello ai candidati a non inficiare in alcun modo il voto dei tarantini.

Fabio Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche