Cronaca

Il semaforo è verde ma non si passa

Sosta selvaggia: i casi di via Galeso e di Corso Italia


Via Galeso (rione Tamburi). Corso Italia (rione Italia, appunto). Due zone diverse, identico problema.

Succede infatti che nell’uno e nell’altro caso, al semaforo si possa star fermi ad aspettare il proprio turno più del dovuto.

Prendiamo il caso di via Galeso: all’incrocio con via Masaccio le auto parcheggiate sulla destra della carreggiata occupano tutto lo spazio così chi deve proseguire dritto  è costretto ad aspettare – anche in presenza di semaforo verde –  che la corsia accanto, quella per la svolta a sinistra, si liberi per poter ripartire.

Situazione gemella si crea in corso Italia: le auto che, arrivate al semaforo, devono svoltare a sinistra, su via Campania, devono sperare di trovare la carreggiata sgombra di auto in sosta selvaggia. Altrimenti tocca aspettare, anche in questo caso, che l’altra corsia si liberi per far spazio alle macchine. E che il semaforo torni nel frattempo verde. Si dirà che parcheggiare è diventato un problema. Ma così, è chiaro, di problemi se ne creano molti di più. E a farne le spese sono gli automobilisti corretti. La morale è la stessa della doppia fila. Dopo una giornata di lavoro è esperienza comune trovarsi intrappolati. Impossibile uscire dal parcheggio se non dopo essersi incollati al clacson per richiamare l’attenzione del furbo di turno. “Mi sposto subito” la risposta standard che rischia di far andare in bestia chi pensa: “e se avessi avuto un’emergenza?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche