Cronaca

Omicidio Denaro, presi due dei tre sicari. Ricercato il complice

La svolta nelle indagini


Svolta nelle indagini sull’omicidio dell’Epifania avvenuto in Piazza De Amicis, ai Tamburi, in cui perse la vita il 40enne Cosimo Denaro.

La Polizia di Stato ha posto in stato di fermo due giovani, Cosimo Potenza, 25 anni e Francesco Longobardi, 28 anni,  accusati di omicidio e sequestro di persona.

Prima del "raid" il “commando”, composto anche da una terza persona attualmente ricercata, avrebbe trattenuto in ostaggio una decina di persone presenti all’interno di un circolo ricreativo all’interno del piazzale.

Gli autori dell’omicidio detenevano un fucile a canne mozze e due pistole: il colpo mortale ai danni del 40enne Cosimo Denaro è partito dal fucile.

Le indagini degli Agenti della Squadra Mobile, supportati anche dai riscontri filmati di alcune telecamere di sorveglianza presenti nei paraggi, hanno permesso di stabilire le responsabilità dei fermati.

In particolare dalla ricostruzione degli investigatori emerge che i tre intorno alle 19.00 del 6 gennaio si sono appostati all’interno di un circolo ricreativo, in Piazza De Amicis in attesa della vittima tenendo sotto la minaccia delle armi per circa una decina di minuti, gli avventori, per poter compiere indisturbati la loro azione delittuosa.

All’arrivo di Cosimo Denaro, uno dei tre malviventi lo ha atteso all’entrata del circolo esplodendogli contro un colpo di fucile a canne mozze che non gli ha lasciato scampo. La terza persona è tutt’ora attivamente ricercata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche